HYCON – Gemma nascosta… (per ora)

HYCON – Gemma nascosta… (per ora)

Ogni volta che scelgo su cosa scrivere, mi scontro tra quello che la gente vuole leggere e quello che io vorrei portare come argomenti, e purtroppo spesso non vanno di pari passo, ma stavolta con “Hycon – Gemma nascosta (per ora)” spero di soddisfare entrambi.

Di fatto capisco bene!

Chi ha scelto la via più difficile ed infelice di avere un blog, e scrive come me, DOVREBBE fornire articoli di cui la gente ne sia interessata…

Ebbene ci ho provato.

Oltre ad essere un investitore di lungo termine, mi piace scommettere, facendo prima un’opportuna valutazione dei rischi, e solamente dopo aver provato, investendo, in prima persona, mi permetto di scrivere articoli come PAPEL o SHIBA INU, il cui successo a livello visualizzazioni è stato straordinario.

Eppure…Mi lasciano l’amaro in bocca.

Sono stato tra i primi a scrivere di BLUZELLE, spiegando ed analizzando le scelte che mi hanno portato ad investire in modo considerevole in questa moneta, e spiegandone il suo progetto reale e futuro in un modo che potesse essere più semplice possibili ai profani e neofiti, senza però attirare la gente a questo tipo di lettura e argomento.

Non sono deluso tanto dal fatto che non abbia avuto il giusto impatto mediatico, quanto più dall’idea di base che mi fa capire che la maggior parte dei piccoli investitori entra a cazzo duro (come si dice qui in veneto) in una valanga di shit-coin con il solo “credo” di diventare milionari in poco tempo.

Mi dispiace dirvelo… Non sarà così.

Ne uscirete la maggior parte in perdita… Questo è un gioco a somma zero, dove se guadagni 100 euro, dall’altra parte del mondo ci sarà qualcuno che ha perso pari valore.

E’ un gioco fatto di pazienza… Lungimiranza… Nervi saldi… E dove i piccoli… Foraggiano i pesci grandi… Siete Plankton per balene…

Questo lungo preambolo per dirvi che piuttosto di investire in merda!!! In varie meme-coin o animali, o cani… O i vari safe, safemoon, safebank, safemars, safe (sto gran cazzo) porto alla Vostra attenzione un progetto che ha un potenziale davvero assoluto, non è cosa poi tanto assurda credere che sia una coin da 100X / 500X / 1000X.

Hycon (HYC) andiamo a conoscerla, capirla ed analizzarla e poi in caso, fatte le vostre dovute considerazioni, visto che i presenti non sono consigli finanziari come sempre ripeto, investirci.

Ricordate che se decidete di investire, sia nel guadagno che nella perdita, siete i soli ed unici responsabili delle Vostre finanze e dei Vostri soldi.

HYCON (HYC)

HYCON, che sta per Hyper-Connected Coin, è l’asset digitale costruito su una blockchain più veloce e scalabile sviluppata dal team Infinity Project a Gangnam, Seoul. Utilizzando una struttura DAG (Directed Acyclic Graph) , ha la capacità di pubblicare diversi blocchi contemporaneamente con la capacità di risolvere transazioni in conflitto e rifiutare le doppie spese attraverso l’algoritmo di consenso SPECTRE. Questo rende HYCON una cripto valuta di nuova generazione che può essere utilizzata nell’economia reale.

Le transazioni oneste possono essere confermate o rifiutate definitivamente in pochi secondi, a causa dell’elevato volume di blocchi pubblicati in quell’intervallo di tempo. Come punto di partenza del progetto è possibile ottenere un throughput (quantità di dati trasmessi in una unità di tempo )transazionale fino a 3000 Tps (transazioni per secondo) su una connessione a 2 MB/s.

La struttura DAG abbinata al protocollo SPECTRE consente di eliminare sostanzialmente la latenza di rete come fattore limitante sul throughput transazionale. I blocchi ricevuti fuori servizio possono ancora essere ordinati in base alla loro posizione implicita nel DAG anziché all’ora in cui sono stati ricevuti.

HYCON è la fase 1 dell’ecosistema del progetto Infinity ed è posizionata per un’ampia adozione come mezzo efficiente di scambio di valore per imprese, piccole imprese, governi, ONG e individui. Insieme alla blockchain Infinity, HYCON alimenterà la piattaforma Infinity (Fase 2) e l’Infinity Decentralized Exchange (Fase 3).

La piattaforma Infinity sarà caratterizzata da un’interfaccia utente semplice e intuitiva per consentire a chiunque abbia la possibilità di creare la propria blockchain Infinity personalizzata e privata. Ad esempio, le soluzioni aziendali basate sulla piattaforma Infinity contribuiranno ad aumentare la responsabilità, la trasparenza e la sicurezza dei dati, apportando così valore alle aziende e alla società.

Genesis Block – Quando è nato HYCON

HYCON Genesis Block è stato pubblicato il 4 gennaio 2018 alle 3:15 KST (GMT+9)

PARTE TECNICA DEDICATA AI MINATORI – Vediamo gli algoritmi di hashing

 
La prima versione di questo documento citava Blake-2b come l'unica funzione hash utilizzata come parte
del sistema HYCON. Tuttavia, a causa dei recenti sviluppi nella tecnologia ASIC A, è stato deciso di allontanarsi dall'hash Blake-2b e di utilizzare invece l'hash resistente ASIC A Cryptonight, che è anche impiegato da Monero (XRP). 

Ciò che rende Cryptonight interessante è che utilizza operazioni di lettura/scrittura della memoria pseudo casuali come parte della sua operazione di hashing. Questo porta al fatto che le prestazioni siano vagamente comparabili sia su una CPU che su una GPU, mentre le rendono anche incompatibile con l'architettura ASIC standard. In futuro, e al fine di scoraggiare la centralizzazione delle risorse minerarie, si prevede di seguire l'esempio dato da Monero (XRP) e modificare periodicamente l'algoritmo di hashing per mantenere la resistenza ASIC nel corso del periodo di mining.

PARTE TECNICA – CONSENSO – Vediamo il Protocollo SPECTRE

Contrariamente al “protocollo Nakamoto” utilizzato per il consenso sulla blockchain di Bitcoin, HYCON
implementa un protocollo chiamato SPECTRE per mantenere il consenso.

SPECTRE generalizza una blockchain nella forma di un grafo aciclico diretto (DAG) utilizzando un algoritmo di voto tra coppie di blocchi per specificare il loro ordine a coppie.
 

DAG contro Blockchain

Una domanda comune che viene posta quando si discute di HYCON riguarda la struttura DAG. 

La struttura DAG impiegata in HYCON è una conseguenza dell'impegno a 1000 ms intervallo di blocco. Mentre si esaminano i modi in cui il throughput su una blockchain potrebbe essere aumentato (aumentare la scalabilità e la velocità)
è diventato evidente che la latenza del sistema su una rete distribuita, sarebbe un fattore limitante, portando a un fork involontario della blockchain (con fork si intende una biforcazione, ovvero un copiare il codice sorgente di un contratto ed andarlo a migliorare/modificare, un esempio è DOGE COIN, nato da uno dei fork di BITCOIN, il che basti a far capire che pur copiandone i codici originari si hanno due monete e reti completamente diverse).

Piuttosto che evitare questi fork, si è deciso di abbracciare anche la struttura risultante e spesso incompresa del DAG.
 Il vantaggio di una struttura DAG su una blockchain lineare è principalmente che consente di ridurre gli intervalli di tempo tra i blocchi, che a loro volta portano a velocità di conferma delle transazioni più elevate. 

Nel contrasto con le blockchain attualmente esistenti in cui i blocchi appena estratti sono attaccati alla fine della blockchain facendo riferimento all'hash del blocco precedente, DAG funziona aggiungendo un nuovo blocco con riferimenti ai suggerimenti attuali dei DAG. Ciò consente la pubblicazione dei blocchi
contemporaneamente da nodi diversi senza correre il rischio di biforcare la catena. 

Come novità, i blocchi possono avere più antecedenti, possono essere aggiunti contemporaneamente e quindi i minatori possono ancora raccogliere i frutti del mining senza doversi preoccupare che i loro blocchi siano orfani. 

Dove si verificano problemi è nel caso in cui i nodi pubblichino transazioni che sono state pubblicate contemporaneamente altrove, determinando una possibile doppia spesa.

Usando SPECTRE, è possibile raggiungere un consenso su quali operazioni dovrebbero essere rifiutate senza lasciare orfano l'intero blocco.

Forse è DAG la vera rivoluzione ?

DAG (Directed Acyclic Graph) è una nuova architettura di ledger distribuito, che condivide le stesse proprietà di una blockchain:

  • È un database distribuito
  • È una rete P2P
  • Si basa sul consenso

Esistono due differenze principali tra un DAG e blockchain:

  • La struttura del grafico
  • Il meccanismo di consenso
 

STRUTTURA

DAG è costituito da una rete intrecciata di blocchi / nodi paralleli, in cui ogni blocco è una transazione con più di una radice genitore. Questa struttura consente al DAG di essere scalabile praticamente senza limiti. Intanto che la rete cresce e vengono effettuate più transazioni, diventa più veloce e più sicura.

CONSENSO

Diversamente dal PoW o PoS (Proof of Stake) di Blockchain, in cui diverse parti competono per l’opportunità di aggiungere il prossimo blocco alla catena, DAG consente loro di lavorare in collagborazione aggiungendo transazioni in contemporanea.

DAG supera il limite della blockchain e risolve le sue scalabilità rendendola adatta alle reti, in cui sono presenti un gran numero di dispositivi che scambiano valori digitali.

 

È ormai risaputo che il classico protocollo Bitcoin stabilito da Satoshi Nakamoto non rimane sicuro quando le dimensioni dei blocchi vengono aumentate o i tassi di creazione dei blocchi vengono accelerati. Ciò ha causato molte turbolenze nella comunità Bitcoin, poiché sono iniziati accesi dibattiti sui modi migliori per ridimensionare il protocollo.

Con SPECTRE avremo:

  • Tempi di conferma di alcuni secondi
  • Elevata produttività  (scalabilità on-chain)
  • Ricompense dei minatori con varianza bassa
  • Vitalità debole (le transazioni emesse  da “un utente onesto”  ottengono conferme rapide e vengono rapidamente “accettate”)
  • Sicurezza:  una volta che una transazione viene “accettata” da un destinatario, è improbabile che venga spesa doppia o annullata.

Entrambe le proprietà valgono supponendo che l’attaccante detenga meno del 50% dell’hash rate. Proprio come con il protocollo Bitcoin, la probabilità di una doppia spesa di successo diminuisce esponenzialmente con ogni blocco che ci viene costruito sopra

ANALISI DI HYCON:

https://coinmarketcap.com/it/currencies/hycon/

Perché sono andato ad investire in questa remota moneta?

Al di la del progetto che siamo ho cercato di spiegarvi semplificando, possiamo fare anche una macro-analisi che ci faccia fare dei ragionamenti atti a motivare la NOSTRA scelta di entrare massicciamente in questo progetto.

  • Attualmente ci troviamo ad un sesto dei suo valore massimo raggiunto al suo listaggio su OKEX, ovvero: 0,002945
  • l’esplosione prevista del peer to peer nei prossimi 5 anni
  • La capitalizzazione di mercato è pari a 1,469,383 ed è bassissima, d’altronde siamo solo agli inizi davvero di questo progetto che attualmente si trova alla posizione n.1470 per market cap. Questo ne implica un potenziale di crescita davvero notevole, pensiamo solo al fatto che raggiungendo una market cap di 140 Milioni, avremmo realizzato un 100X ovvero moltiplicato per 100 volte il nostro capitale iniziale, e ci troveremmo  ancora con una moneta rientrante le small cap…
  • Attualmente non sono molti gli Exchange che la listano, e la liquidità maggiore la si su OKEX (che a mio particolar avviso è il miglior Exchange se valutiamo, costi, monete listate e facilità di utilizzo, a tal proposito lascio il link qua sotto e se lo scaricherete otterrete un Bonus di 30$, che non sono per niente pochi). Pertanto su queste cose è sempre bene posizionarsi per primi, prima che queste monete arrivino su Exchange blasonati come Kraken, Binance e Coinbase
  • Ha una supply alta, ma non esagerata e con un circolante ancora al 53%
  • Ci aggiungerei una considerazione personale… Che visto il prezzo irrisorio delle monete possiamo comprarne attualmente un grande quantitativo pur non avendo grandi capitali da investire, come succede per le shit-coin/meme-coin ma quantomeno si tratta di una moneta che avrà un reale utilizzo e sviluppo al contrario di tante monete SCAM nate solo per truffare o con cui fanno i famosi “pump”… Ricordate sempre che i soldi si veri si fanno sul lungo termine… Non con le fiammate improvvise…

Rispondi