PAYPAL USARLO E RISPARMIARE- Ecco perchè sceglierlo. E se già lo utilizzi, sapevi che…

PAYPAL USARLO E RISPARMIARE- Ecco perchè sceglierlo. E se già lo utilizzi, sapevi che…

Paypal

Quando ho iniziato a scrivere questo articolo, l’idea iniziale era la classica spiegazione di che cosa fosse e di come funzionasse Paypal…

Poi effettivamente pensandoci bene, ho scelto di fare un passo indietro,

scrivendo un preambolo, una premessa all’utilizzo di Paypal.

Articoli contenenti caratteristiche tecniche e spiegazioni del funzionamento di Paypal, in internet se ne trovano davvero molti e scritti molto molto bene. A tal proposito consiglio di leggere, per chi volesse poi approfondire, la pagina di Salvatore Aranzulla 

https://www.aranzulla.it/come-funziona-paypal-66320.html 

( un vero Guru, non per questo è uno dei trenta siti più visti e cliccati in Italia)

PAYPAL il conto che ti fa risparmiare

Come per la volta scorsa, cercherò un linguaggio molto facile, a volte terra-terra, che sia facilmente comprensibile a tutti, specie per chi difficilmente mastica il linguaggio di internet e che proprio per questo ha difficoltà magari ad approcciarsi a tale mondo.

Ma come stavo dicendo, facciamo un passo indietro…

A quando ancora si è nel limbo tra

LEGGO CHE CAZZO E’ STO PAYPAL,

oppure no.

Di sicuro ti sarà capitato quantomeno di  sentire il termine “Paypal”. Sempre più se ne parla, specie tra i più giovani, ed in molti già lo utilizzano. Al di fuori dell’Italia sicuramente molto di più…

Usare Paypal
Utilizzata per pagamenti ma anche come per azzerare le spese di tutti i conti bancari comuni

Di certo lo avrai notato sempre più spesso anche tra i metodi di pagamento accettati.

Se stai leggendo questo articolo probabilmente stai facendo quel primo passo, il più difficile, quello che ti porta a dire bene ora mi ci metto e voglio almeno capire di che si tratta.

Il più delle volte è proprio la voglia di voler capire come funzionano le cose, ed aggiornarsi con i tempi che ci manca.

D’altronde anche tu starai pensando… Ma se mi trovo già bene… Con quello che so e con quello che uso,

PERCHE’ DOVREI ANDARE A ROMPERMI LE BALLE

ad imparare qualcosa di nuovo ed abbandonare il caro vecchio sistema conosciuto?

SE STAI RIDENDO, forse allora ho colpito nel segno… O comunque è capitato anche a te.

Ricordo nel mio trascorso in banca, la difficoltà “nel dover obbligare” e far imparare nuovi metodi di pagamento, come ad esempio l’utilizzo del Bancomat, o del Home Banking, specialmente alla clientela più anziana, alle persone più affezionate al caro vecchio contante…

Al di là di una questione prettamente fisica e visiva, perché il contante lo vedi, lo senti, e lo puoi pure odorare e sentir cantare (sembrerà una cazzata, ma il tipo di carta utilizzato per stampare gli euro è molto particolare, ed oltre al tatto, la si riconosce perché è “sonante”… provate con un qualsiasi banconota a palpeggiarla… E provate poi con un foglio di carta a sentire la differenza nella musicalità…)

subentra proprio un discorso di paura e diffidenza, data dal fatto che abbiamo sempre timore che qualcuno possa accedere in qualche modo in questa virtualità, in questo on-line e rubarci i nostri soldi e vedere azzerare i nostri risparmi in conto.

In questo mondo “sempre più on-line” e di soldi virtuali, l’utilizzo di carte bancomat o di credito porta al pensare a domande del tipo:

–      E se mi clonassero la carta?

–      E se perdessi la carta di credito e la utilizzassero magari in un negozio per fare dei pagamenti e non me ne accorgessi?

O ancora peggio, e

succede moltissime volte

–      E se perdessi il bancomat e magari appeso avessi pure un post-it con il numero del codice pin?

Senza parlare poi della diffidenza e la paura di perdere eventuali codici e password delle nostre App bancarie…

ALLORA PERCHE’ DOVREI SCEGLIERE PAYPAL?

Per risparmiare!

Un conto bancario quasi la totalità delle persone lo possiede, così come il bancomat.

Ti sei mai visto addebitare spese di bollo, di deposito titoli, di canone del conto, di canone del bancomat… Ti sei mai chiesto quanto possa costarti il conto corrente in banca?

Perché una volta forse valeva la pena tenere i soldi in conto, ti davano un interesse sulle somme depositate e con quello ti ci ripagavi le spese sostenute per la gestione del conto, e ti rimaneva anche qualcosina… Ma ora… Con i tassi a zero… Ti sono rimaste solo le spese da pagare…

Sei esente dalla bollatura statale solo se sotto i 5000 euro di giacenza.

I conti correnti tanti sono gratuiti, ma poi ti ritrovi tante voci di spesa, o servizi a pagamento, o commissioni extra (pensiamo alle commissioni sui bonifici, sui prelievi, sui prelievi bancomat se lo sportello non è nostro) 50 centesimi… 1 euro… 1,50… 5,00 euro… E a fine anno sono centinaia di euro gettati a foraggiare le banche.

PAYPAL

Non costa niente… L’apertura del conto…  L’invio del denaro… I pagamenti… On-line è sempre più accettato… Puoi pagare direttamente da telefono… o con QR… Ok sto entrando in discorsi già più complicati… Ma immagina di dover pagare al ristorante, e sullo scontrino hai un quadratino strano… ci fai la foto e parte il pagamento esatto della tua cena…  ( Ci ritorneremo più avanti su queste cose)

NON PAGHI I BOLLI SULLA GIACENZA

Quindi si può utilizzare Paypal non solo per i pagamenti, ma proprio conto di deposito. Non otterrai interessi di giacenza, ma non avrai spese si nessun tipo, niente bolli, niente spese estratti conto, niente operazioni limitate, ecc. A tal proposito anticipo il prossimo articolo, sulla gestione delle spese bancarie…

FATE UNA SEMPLICE PROVA… Sapete quanto pagate in un anno il Vostro conto bancario? Tenete conto di tutte le spese…

Per la Sicurezza!

Esistono almeno 5 motivi per cui è bene fidarsi dei servizi Paypal

·         1) Paypal permette di effettuare acquisti senza fornire i dati della propria carta di credito o bancomat;

·         2) Chi acquista online pagando con Paypal è tutelato. Nel caso l’oggetto sia difettoso, rotto o non corrispondente alla descrizione, il servizio vi rimborsa completamente di quanto avete speso, incluse le spese di spedizione;

·         3) Il rimborso può avvenire anche per gli acquisti non autorizzati, se segnalati entro 60 giorni;

·         4) Paypal fornisce una protezione delle vendite, perché con il servizio è possibile recuperare l’intero importo del debito contestato;

·         5) Paypal dispone di un avanzato sistema di crittografia grazie al quale si è al riparo da furti d’identità.

Nessuna richiesta dei tuoi dati finanziari

Paypal è un sistema che consente di effettuare acquisti su Internet senza fornire dati finanziari, come il numero di conto o della carta di credito. Al momento del pagamento, infatti, occorre eseguire il login con il nome utente, ovvero indirizzo e-mail associato al conto PayPal, e la password per confermare l’operazione, terminata la quale si viene reindirizzati alla pagina precedente.

Non si dovranno, quindi, fornire gli estremi del proprio conto corrente e incorrere in spiacevoli inconvenienti. In questo modo il sistema di pagamento risulta più sicuro anche di una prepagata, dal momento che non vengono forniti o dati bancari, ma i siti hanno comunque la garanzia che i soldi siano presenti, garanzia data dal sistema Paypal.

Per la facilità!

Si possono effettuare i pagamenti online semplicemente inserendo e-mail e password, come appena detto, e pagare il prodotto che si è scelto e in pochi minuti

PayPal è uno dei metodi di pagamento più utilizzati in tutto il mondo, specialmente per effettuare acquisti online.

Proprio per la sua facilità, velocità e sicurezza.

Il metodo di pagamento è stato scelto non solo da molti utenti, ma è anche stato inserito tra le metodologie di pagamento di molti siti.

Il sistema PayPal, inoltre, protegge i suoi utenti anche dal rischio di truffe e furti di identità, segnalando via e-mail qualsiasi transazione. In questo modo si consente al cliente di tenere sotto controllo i movimenti di denaro e notare in tempo reale che qualcosa non va.

In caso di accesso da parte di terzi al conto, ad esempio, o in caso di smarrimento dei dati personali o di errori di sistema, PayPal provvederà a verificare la compromissione del conto, rimborsando all’utente i versamenti non autorizzati.

Ha un sistema facilissimo da usare e tra i più sicuri grazie al sistema di crittografia
Conclusioni

Alla luce di quanto detto, possiamo affermare che PayPal è effettivamente uno dei metodi di pagamento virtuale più sicuri in circolazione, poiché presta grande attenzione alla conservazione dei dati personali, che vengono salvati in forma criptata sui server della compagnia, ma anche al buon esito delle operazioni, monitorate costantemente dal team antifrode.

SE AVETE DELLE DOMANDE, LASCIATEMI PURE I VOSTRI COMMENTI QUI SOTTO, SARÒ LIETO DI RISPONDERVI.

SE VI È PIACIUTO ED HAI TROVATO UTILE L’ARTICOLO, CONDIVIDILO TRAMITE I TUOI CANALI SOCIAL

AUTORE

Enrico Nadai

Enrico Nadai è il fondatore di nadax.it. Dopo un trascorso di 10 anni come dipendente bancario, ha impiegato la sua esperienza in un grossa azienda di ristorazione e servizi. Tuttora opera in borsa come trader autonomo attivo e come consulente privato.

“… A lavorare non si fanno i soldi, devono essere i soldi a lavorare per te”

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Rispondi